Contributi economici per supporto e assistenza a persone non autosufficienti


ASSEGNO DI CURA
L’assegno di cura è un contributo economico a favore delle famiglie e/o delle persone che si incaricano dell’assistenza ad un anziano non autosufficiente al proprio domicilio. L'accesso al contributo tiene conto dell’età (oltre 65anni) e della situazione economica e patrimoniale (indicatore ISEE non superiore ad euro 25.000) del nucleo familiare dell’anziano.
L'importo giornaliero del contributo previsto è in relazione alla gravità della condizione di non autosufficienza dell'anziano e può andare dai 5,17€ ai 22€.
Contributo assistenti familiari: le persone anziane e le persone disabili - già beneficiarie dell'assegno di cura e con reddito ISEE inferiore a 20.000 € - che hanno stipulato un contratto regolare con un assistente familiare per almeno 20 ore settimanali, oltre all'assegno di cura possono ricevere un ulteriore contributo di 160 €/mese.
A chi rivolgersi: assistenti sociali del quartiere a Bologna o del comune in Provincia.


ASSEGNO DI ACCOMPAGNAMENTO
Si tratta di una prestazione economica, erogata a domanda, a favore degli invalidi civili che ammonta a 516,35€ al mese e non è soggetta a limiti di reddito. Il requisito della non autosufficienza è riconosciuto quando l’interessato ha un’invalidità riconosciuta pari al 100% e persistenti difficoltà nello svolgere le attività quotidiane della vita, o a camminare senza l’aiuto di un accompagnatore.
A chi rivolgersi: online sul sito I.N.P.S. oppure presso un patronato.


PERMESSI RETRIBUITI EX LEGGE 104/92
I lavoratori dipendenti che assistono un parente o affine (entro il 3°grado) disabile hanno diritto a tre giorni di permesso retribuiti al mese.
A chi rivolgersi: datore di lavoro.

Indennità per i lavoratori domestici

L’Articolo 85 del Decreto-Legge 19 maggio 2020, n. 34 prevede un’indennità di 500,00 € al mese per i mesi di aprile e maggio 2020. L’in...