IL CONTROLLO DELLE REFERENZE


IL CONTROLLO DELLE REFERENZE


Controllare le referenze di precedenti datori di lavoro del/della candidato/a richiede uno schema di intervista preciso e mirato allo scopo di ottenere le informazioni necessarie ed evitare di raccogliere informazioni di scarsa utilità. A titolo di esempio riportiamo di seguito un’intervista tipo:


“Buongiorno, La contatto per la verifica delle referenze del Sig./della Sig.ra ___________.

Posso farLe alcune domande?

E’ molto importante in quanto sto valutando la possibile assunzione del/la candidato/a.

Naturalmente garantisco la massima riservatezza su quanto mi riferirà a proposito.

(ottenuto il consenso da parte dell’intervistato si può procedere con le domande)

-       Il/la lavoratore/trice si candida per il ruolo di_________, a Suo avviso possiede le competenze adeguate?

-       Il/la lavoratore/trice si è dimostrato/a onesto/a?

-       Può dirmi qualche pregio e qualche difetto del/la lavoratore/trice?

-       Può descrivermi brevemente il carattere del/la lavoratore/trice?

Grazie molte per la collaborazione e le preziose informazioni.”


E’ sempre consigliabile chiedere almeno tre numeri di referenze in quanto non sempre si riceve la disponibilità dei precedenti datori di lavoro nel rilasciare informazioni.

Il fai da te non fa per te? scopri tutto l'aiuto che possiamo darti familla.it 

Nessun commento:

Posta un commento

Indennità per i lavoratori domestici

L’Articolo 85 del Decreto-Legge 19 maggio 2020, n. 34 prevede un’indennità di 500,00 € al mese per i mesi di aprile e maggio 2020. L’in...