Deduzione costi lavoro domestico


Deduzione costi lavoro domestico

 


 
Se avete assunto lavoratori domestici nel 2017, i contributi versati all’INPS per colf, assistenti familiari e baby-sitter si possono dedurre attraverso il modello 730 (rigo E23) entro il 23 luglio 2018, oppure attraverso il modello Redditi (ex modello Unico) entro il 31 ottobre 2018.
 
Vi ricordiamo che il limite di spesa deducibile è di 1.549,37 Euro; tutti gli importi eccedenti questa cifra non potranno essere dedotti.
Inoltre, per poter usufruire della deduzione, i datori di lavoro domestico devono aver conservato i bollettini di versamento dei contributi INPS.


Il fai da te non fa per te? scopri tutto l'aiuto che possiamo darti familla.it 

Nessun commento:

Posta un commento

Indennità per i lavoratori domestici

L’Articolo 85 del Decreto-Legge 19 maggio 2020, n. 34 prevede un’indennità di 500,00 € al mese per i mesi di aprile e maggio 2020. L’in...